08 maggio 2007

Tagging Tate: come graffitare con lo zucchero il museo di Londra

Questa immagine, ripresa a Milano, zona cimitero monumentale, è stata realizzata usando i tradizionali spray, ma l'artista Shane Waltener per i suoi graffiti usa lo zucchero. E per chi vuole esplorare l'uso di questo materiale nell'arte può seguirla alla Tate Modern di Londra, per un seminario di due giorni. La cosa più bella: mettere la propria tag sul muro del museo con un graffito dolce.
Related sulla Waltener: MKgalerie

2 commenti:

ale ha detto...

carino il tuo blog.
vorrei segnalarti che il termine graffitare nel dizionario non esiste ed è utilizzato solo da chi non ne sa di graffiti.
ciao ciao
ale.

Margherita Antinori ha detto...

Ciao ale,

grazie per il complimento (cioé io lo prendo così). Tu mi attribuisce un ruolo che io non mi sono data. Non sono un'esperta, ma fotografo (e non sono una fotografa) quello che vedo in giro sui muri e mi piace. Poi leggo ma non disegno e non sono una street artist e non ne frequento. Cmq i vocabolari si aggiornano, magari in futuro lo introducono con questo significato ;)