12 settembre 2006

The Guardian, Saatchi e Your Gallery

stanno sperimentando nuove forme per diffondere l'arte e nell'era della democratizzazione digitale scelgono la rete per trovare nuovi artisti, esporre le opere, diffondere conoscenza, creare commercio e coinvolgere il pubblico nella cura dell'allestimento. Il progetto del quotidiano inglese e la galleria Saatchi investe su 30 artisti, selezionati (tra i migliaia che espongono nella galleria online) da un pannello composto da Marc Quinn e Cornelia Parker, da Tim Marlow e Jonathan Jones e da Mollie Dent-Brocklehurst. Il pubblico vota i 3 preferiti e i 10 migliori artisti saranno esposti in una mostra visibile dal 24 al 28 ottobre 06. Per 5 residenti UK c'è anche la possibilità di essere invitati alla preview. Comunque sia fare il mercante d'arte per un giorno non è male. I miei favoriti, non in ordine di preferenza, sono:#03 Lotta de Beus: Chandelier, 2005, painting.
#05 John Burke: Timed, 2005.
#08 Robin Cracknell: Acid Summer, 2005, photography.
Special mention va anche a #10 James R Ford, #11 Louise Galea, #18 Sarah Jeffries, #19 Michael Just e #29 Brian Ulrich.
L'arte fuori dal circolo dei soliti noti...
Related: intervista a Saatchi

4 commenti:

Robin Cracknell ha detto...

Thank you so much for mentioning my work.
I am very grateful and most appreciative.

Rebecca ha detto...

I love the #8. It reminds me of the Virgin Suicides for some reason. I am just sorry I can't read Italian!

Margherita Antinori ha detto...

i love #8 and i should't say but it is really my favourite. I had a look at the other photographs and are amazing. It seems we all agree when something is special.

Robin Cracknell ha detto...

Thankyou to you both, Rebecca and Margherita. Funny thing about 'Virgin Suicides'. I was commissioned ages ago to do that book cover! It was a different image of course (dried rosebuds) but I loved the book as well as the film. Thank you again for your kind comments.