08 agosto 2006

Légami o legàmi

un gioco di parole come nel film di Almodovar. In questo caso si tratta di un trend apparentemente di moda a Ponte Milvio, Roma.
Tra un aperitivo e qualche chiacchiera qualcuno (teen probabilmente),
ha iniziato la moda di legare (nel vero senso della parola) la propria promessa d'amore ad un lampione. E da un lucchetto ad un altro...
Fino al risultato di riempire il lampione e di passare quindi ad un altro.
Meno impegnativo di un tattoo. Più innovativo di una scritta.
E le chiavi?

3 commenti:

ELMANCO / Stefano Ricci ha detto...

si ne avevo sentito parlare al telgiornale... naturalmente la chiave del lucchetto si butta nel fiume per promettersi amore eterno, naturalmente!
l'idea è tratta da un romanzo italiano, di cui mi sfugge l'autore.

Margherita Antinori ha detto...

e ci si butta nel Tevere per riprenderle in caso di rottura, così tanto per rigenerarsi nelle acque limpide...
m

Anonimo ha detto...

Le chiavi ovviamente si buttano giù dal Mollo,
e
chissà quante di queste “promesse” s’infrangono sulla banchina del Biondo
e
li rimangono
come i cocci delle bottiglie di birra degli aperitivi.

Scintillanonima